Tempio Pausania, Occupazione Ospedale: “Video Diario” 30^ giornata. L’Unione dei Comuni in consiglio mercoledì prossimo al presidio di occupazione.

Condividi:
Deiana, Cordella e Satta

Tempio Pausania, 16 nov. 2018-

Una 30^ giornata ancor più intensa delle precedenti, nel video diario giornaliero dal presidio di occupazione del Paolo Dettori.

Tante le novità di questa giornata dentro il presidio di occupazione del Paolo Dettori che resiste da 30 giorni a diverse forme di di attacchi mirati al suo smantellamento. Ovvio, essere sempre presenti, senza mai dare o creare fastidio allo svolgimento delle attività ospedaliere, alla fine stanca chi questa occupazione pacifica la sta in qualche modo sentendo come una pressione. Ecco che, alla luce di quanto appena scritto, giungono puntuali le segnalazioni, gli avvertimenti, le visite a giorni alterni delle Forze dell’ordine che non possono far altro che verificare quanto accade.

Un conto, però, è una verifica pertinente e legittima per ragioni di ordine pubblico, derivata da una segnalazione, un altro è poi arrendersi dinanzi alla  pacatezza delle ragioni del presidio stesso che ha in se scritte le regole del reciproco rispetto ma che ha nella forza delle motivazioni che stanno alla base della sua nascita, il bene collettivo e il ripristino per intero dei servizi sanitari, in virtù anche della legge regionale che li ha determinati tutti. Appena verranno applicati, punto per punto, i vari paragrafi della legge, il presidio non avrà più  ragione di esserci e verrà nell’immediato chiuso. Questo si vuole e questo deve accadere, con buona pace di chi ha pensato che si stesse h24 a prenderci una vacanza.

Una grossa novità è venuta nella prima mattinata, quando alcuni avvertimenti della Direzione Sanitaria volevano far staccare i manifesti sulla porta interna, tutti attestati delle visite dei bambini delle scuole materne. Una delegazione dei presidianti  ha voluto dare un segnale forte andando a sedersi in Direzione Sanitaria, sempre pacificamente, per dissentire da queste continue e massive segnalazioni. Tutto ritorna presto alla normalità ma sia chiaro, qui si lotta per un bene comune, stralciato dalla mancata applicazione delle disposizioni di legge che non vengono accolte se non a parole,  e continuamente turbate da incidenti di percorso che nessuno vuole, seppure accadano.

Il primissimo pomeriggio è arrivata una folta delegazione di studenti del Liceo Artistico di Tempio, ragazzi svegli e interessati a quanto sta accadendo e motivati anche a sostenere un diritto inviolabile che una cinica e spietata classe politica sta portando avanti in tutta l’isola. Gli studenti, guidati da due insegnanti, hanno anche lasciato un bellissimo manifesto da loro realizzato con un pensiero di rara sensibilità

E’ arrivato anche il presidente ANCI Sardegna, sindaco di Bortigiadas, Emiliano Deiana che ha portato un documento di sostegno alla lotta del presidio di occupazione. Nel video, che accompagna il presente articolo di riepilogo, ci sono anche le immagini per intero dell’incontro del Presidente ANCI con diversi presidianti al quale hanno assistito anche interessatissimi studenti del Liceo De Andrè. Un bel momento di civilissimo confronto e un apprezzamento a Deiana per il documento, unico pervenuto tra i tanti richiesti dalle mail inoltrate, che ha apertamente dichiarato il suo impegno per riottenere quanto la legge ci ha garantito. Vedremo.

Emiliano Deiana, Presidente ANCI Sardegna

Intanto, è stato promosso un consiglio dell’Unione dei Comuni per mercoledì prossimo alle 18.00 proprio al presidio Tale certezza, è anche stata comprovata dalla dichiarazione di tutti e 11 i sindaci del distretto sanitario di Tempio, che rinunciano alla partecipazione alla conferenza territoriale di lunedì prossimo, 19 novembre, quando a Olbia sarà presente, oltre a Moirano, anche l’assessore Arru. Come noto, il sindaco di Tempio Biancareddu si era dimesso nei giorni scorsi dalla vice presidenza del distretto sanitario Tempio-Olbia.

Un’altra novità, sarà l’8 dicembre prossimo quando al presidio verrà l’on. Lapia della Commissione Sanità del Ministero della Salute, deputata sarda che farà una visita nell’isola per visitare i cosiddetti piccoli ospedali, tra cui il Dettori.

Antoio Masoi

Ecco il video della giornata di ieri 16 novembre 2018, 30^ giornata di presidio di occupazione.

Condividi:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *